mercoledì 3 ottobre 2018

I doni dell'autunno

Ecco la foto del nostro albero di mele Melina in autunno dopo l'abbondante raccolta di frutti.



Alcune mele, le più piccole le abbiamo lasciate per vedere se maturano ancora un pochino.
I frutti raccolti superavano i 100 kg di peso, molto dolci e fragranti.

 
Abbiamo iniziato la raccolta dell'uva, che utilizziamo per fare succhi e mangiare fresca.
Peccato non si possa metter il profumo perché è inebriante.
 
 
  
Le nostre zucche, erano tre, ma una è finita in pentola.
Quella arancione è la mitica zucca di Leo, quest'anno più piccola purtroppo, ma abbiamo capito il motivo e l'anno prossimo rimedieremo.



C'erano anche pere, nocciole e fichi, ma le bocche sono state troppo veloci e non ho nessuna foto.
Abbiamo comunque una piccola produzione e le nocciole ad esempio quest'anno erano pochine.
I bimbi hanno preso parte alla raccolta e prendono parte alla lavorazione dei vari prodotti, sentono profumi, sapori e consistenze.
Nessun libro, o scheda, o attività preparata, può uguagliare la realtà e l'uso vero.
I compiti di realtà autentici sono questi!
Tra qualche giorno andremo a raccogliere castagne nel bosco altro frutto prezioso.
Noi amiamo l'autunno e voi?





domenica 30 settembre 2018

Vacanze Basilicata 2018

Come dal titolo si può capire, per le nostre vacanze quest'anno abbiamo scelto la Basilicata.
Una regione piena di sorprese e meraviglie, come credo tutto il mondo:)))
Noi amiamo viaggiare e la vacanza arenati sulla sabbia per due settimane non fa decisamente per noi.
Il mare però ci deve sempre essere, ma come un buon amico che aspetta il suo momento.
Uno dei vantaggi della scuola a casa è anche viaggiare in periodi dell'anno meno affollati e godere ancora meglio delle meraviglie del posto.
Noi siamo partiti l'otto settembre, spendendo anche molto meno e viaggiando meglio.
Vi lascio qualche foto del nostro viaggio.


Spiaggia di Terzo Cavone


Matera


Rocca Imperiale (Calabria)


Scavi archeologici dell'antica città di Haeracleya


Craco



Abbiamo visto anche molti paesini fantastici come Pisticci, Tursi con la sua Rabatana, Rotondella….insomma andateci e vi stupirà!
Voi avete visto qualche bel posto durante l'estate?

mercoledì 5 settembre 2018

Mamma è un triangolo?

Lucia ultimamente mi chiede spesso conferma della forma delle cose, così ho pensato che fosse pronta per l'argomento forme, sempre con la filosofia che terrà ciò che è pronta ad imparare e lascerà il resto.
Così vi mostro con quale materiale abbiamo affrontato questo argomento.

La mitica pallaimpara , era ancora la mia e delle mie sorelle, direi che porta benissimo i suoi 40 anni.



Con delle spugne ho creato molte forme base di diverse dimensione con cui creare casette, soli ma anche cose di fantasia.
Si appiccicano anche sul vetro della doccia o sulle finestre.



Ho riciclato un vecchio gioco di Leo tenendo solo le tessere e sono state utili come carte tematiche delle forme, poi Lucia ha trovato un personalissimo uso delle carte , molto ingegnoso al quale io non avevo proprio pensato.
La foto l'ho rubata alla manina veloce di Lucia.



Dal bellissimo sito homemademamma ho scaricato questo giochino e costruito a mo' di lap book per dare valore al materiale.


Per finire abbiamo utilizzato questo bellissimo libro, non avevamo mai usato dei libri da compilare con Lucia e mi ha stupito in positivo come ha accolto la novità la mia piccola.


Ora ogni cartello stradale, ogni oggetto è diventato una forma, ciò vuol dire che l'attività è stata proposta al momento giusto e che la mia piccola ha apprezzato.
Un grande saluto a tutti ci rivediamo ad ottobre:)))))

domenica 2 settembre 2018

Geografia dal vivo

Praticamente tutta la geografia di terza e di quarta parla dei vari ambienti geografici, la montagna, il mare etc...
Ma come si fa a leggere su un libro un fiume o una montagna….
A parer mio resterebbero informazioni vuote mandate a memoria e senza speranza di essere trattenute.
La geografia va vissuta con tutti i sensi, va sperimentata….
Noi quest'estate ci siamo dati da fare e non siamo ancora andati in vacanza, abbiamo solo fatto delle gite e goduto i quello che ci
veniva offerto giorno per giorno.
è stata un'estate ricca, di avventure, di amici, di bei momenti e di crescita per tutti.

Qui Leo con gli zii che armato di zaino è salito al rifugio Calvi da Carona , una camminata di un paio d'ore, ha sicuramente dato valore al concetto di altitudine di una montagna e altimetria di un percorso.

Qui eccoci al torrente sotto casa, il torrente Rino già conosciuto dai primi abitanti di Peia, l'acqua fredda e il percorso tortuoso aiuta a dare senso alla parola torrente senza bisogno di troppe spiegazioni e definizioni.
Sotto le foto di una gita in pedalò sul lago di Endine.

La visita alle miniere di Dossena, in una bellissima vallata dopo aver fatto il passo di Zambla fa capire bene cosa è un passo e come la montagna veniva sfruttata.

Anche voi amate la geografia viva?

venerdì 24 agosto 2018

L'interesse è finito

Vi avevo promesso un ultimo post sumero, volevamo costruire una barchetta sumera, tonda con una specie di vela primitiva, ma Leo a metà progetto non ha più voluto continuare e quindi abbandoniamo il progetto.
Diseducativo? Da grande al lavoro come farà?
Non lo so, credo che terminare un progetto è importante, ma ci sono eccezioni che si possono fare, quando parte un nuovo interesse ad esempio.
Oppure quando l'estate chiama, perché no?
Godere la vita ed essere leggeri fa bene al cuore e regala tanta energia per poi tornare più carichi e gioiosi.
Prima il piacere e poi il dovere, non sempre, non mai insomma.



martedì 21 agosto 2018

Nuovo progetto per Lucia

Per questo nuovo anno home scolastico anche Lucia avrà un suo progetto da declinare sui suoi interessi e passioni.
Quindi molti animali, natura e balli e canti.
Il tema saranno le quattro stagioni, argomento scontato, ma pieno di ricchezza e con tempi scanditi da un ritmo lento e inesorabile.
Non ho stilato una programmazione rigida e chiusa, ho raccolto piuttosto idee e progetti da valutare volta per volta se e come proporre.
Cardine di tutto questo anno sarà l'osservazione diretta e il vivere la natura che ci circonda come abbiamo sempre fatto fin ora.
La stagione di partenza è stata l'estate, la stagione di Lucia che ieri ha compiuto 4 anni.
Nel pensare all'attività mi sono accorta che ogni membro della nostra famiglia ha una sua stagione di nascita e quindi mi sembrava giusto partire dalla principessa di casa in quanto protagonista di questo percorso.
Come prima attività abbiamo adottato un albero del nostro giardino, per vedere come cambierà con il passare del tempo, la scelta di Lucia è andata sul melo, battezzato per l'occasione Melina.


L'albero è carico di frutti e abbiamo osservato come piano piano dal verde sono passati ad un rosso intenso e le foglie invece si stanno già ingiallendo.
Poi abbiamo parlato dell'abbigliamento di questa stagione ed essendo sempre in piscina, lago o fiume abbiamo eletto il costume a capo simbolo della stagione


Lucia ha scelto di decorare le varie sagome con i suoi amati brillantini.
Abbiamo parlato di un altro must dell'estate e cioè il gelato e allora abbiamo realizzato un cono tutto alla nocciola in collage di carta di giornale.
Infine visto che tra poco partiremo alla volta della Basilicata affrontando un viaggio molto lungo in auto, abbiamo rispolverato il nostro puzzle dell'Italia e parlato di quante regioni attraverseremo, di quanto dobbiamo stare in auto, quante cose vedremo etc....Lucia ha capito molto bene, vedremo se poi servirà a fare un viaggio sereno e a non sentirla dire" quanto manca? "ogni 5 minuti :))))))!


Voi avete in cantiere progetti per questo nuovo anno scolastico?